Schiusa  Assistita

La schiusa Assistita (Assited Hatching) è una tecnica scientifica utilizzata nella Fertilizzazione In Vitro (IVF) che può aumentare l'impiantazione degli embrioni nel rivestimento uterino di una donna creando un'apertura attraverso la quale le cellule embrionali possono schiudersi. La gravidanza non può avvenire a meno che l'embrione non si schiuda.

 

Appena prima dell’impiantazione del l’embrione, l'embrione in sviluppo deve ‘schiudersi’ uscendo dal guscio esterno (Zona Pellucida). Alcuni embrioni sembrano avere un guscio più spesso che può diminuire la loro abilità di schiudersi, e quindi ridurre la probabilità di impiantazione. Questo può essere dovuto all'età della donna o ad altri fattori sconosciuti.

L'uovo non fertilizzato (ovocita) è circondato da una membrana chiamata Zona Pellucida. La Zona Pellucida assicura che solo una cellula spermatica entri e riutilizzi l'uovo. Dopo la fertilizzazione, l'embrione inizia a diramarsi in due cellule, poi in quattro cellule e così via. È in questa fase iniziale di Diramazione che si può eseguire la Schiusa Assistita sugli embrioni.

È stato dimostrato che le donne oltre 37 anni di età hanno la tendenza a produrre ovociti con una Zona Pellucida più dura e/o più spessa rispetto alle donne più giovani. Stessa cosa per le donne con un alto livello di Ormone follicolo-stimolante (FSH).

Il problema di una Zona Pellucida più spessa e che l'embrione potrebbe non schiudersi e quindi non attaccarsi all'utero della donna. La schiusa delle embrione è necessaria per raggiungere la gravidanza. È stato inoltre segnalato che fino al 75% degli embrioni normali potrebbero non schiudersi mai. Procedure di laboratorio coinvolte nella IVF possono aumentare l'indurimento della zona, poiché gli embrioni non vengono continuamente esposti agli enzimi presenti nell'ambiente naturale delle tube di Falloppio.

Esistono inoltre prove che suggeriscono che il processo di congelamento e scongelamento degli embrioni potrebbe causare l'indurimento della zona, quindi utilizzare la schiusa assistita potrebbe risultare benefico.

 

Hatching Assistito  – Procedura di Trattamento

Lo Hatching Assistito viene effettuato quando l'embrione si trova in laboratorio.

Prima di venire trasferito nell'utero viene fatto un foro nello strato esterno dell’embrione oppure viene assottigliato, utilizzando acidi, laser o metodi meccanici.

 

Una procedura tipica consiste in:

Fase 1. Al terzo giorno dello sviluppo embrionale, l’embriologo utilizza o un acido debole in una pipetta di vetro sottile, o un micro laser o un micro strumento per assottigliare o perforare lo strato esterno dell'embrione.

Fase 2. Se viene usato un acido debole, l'embrione viene lavato per prevenire ulteriori danni.

Fase 3. Poiché la schiusa assistita assottiglia o effettua un buco nel rivestimento esterno protettivo che circonda l'embrione, si possono somministrare antibiotici alla donna per prevenire infezioni.

A Fertilita Bulgaria offriamo una Schiusa Assistita Laser, ossia un metodo gentile e sicuro per indebolire una piccola sezione della Zona Pellucida - permettendo la schiusa dell’embrione. Diversi studi hanno mostrato che utilizzare un laser e è meglio rispetto ad un approccio chimico e manuale. La schiusa assistita con laser presenta numerosi vantaggi che includono: minimo contatto con l'embrione e controllo rapido ed esatto sulla perforazione del foro.

La Schiusa Assistita con Laser viene eseguita dagli scienziati, prima che gli embrioni vengano trasferiti nuovamente nell'utero.

Il potenziale miglioramento della fertilità a cui porta questo tipo di trattamento dipende dall'età della donna, dalla diagnosi e dall'analisi iniziale del seme maschile, e se ne dovrebbe parlare con il vostro specialista.

 

Per chi è consigliata la Schiusa Assistita?

Meta-analisi recenti (confronti di diverse ricerche rilevanti) hanno mostrato che le donne le quali sono state sottoposte a ripetuti trattamenti IVF senza risultati positivi possono aumentare le proprie possibilità di gravidanza grazie all'utilizzo della Schiusa Assistita con Laser.

 

Quali sono le mie possibilità di avere un bambino con la schiusa assistita?

Alcuni esperti clinici ritengono che l'utilizzo della schiusa assistita abbia come risultato maggiori tassi di gravidanza in casi selezionati. Ad esempio, è stato notato che nelle donne più anziane la zona pellucida attorno all’embrione può apparire inspessita. La realizzazione di un ‘punto debole’ in quella zona può aiutare l’impiantazione.

Altri credono che non ci siano prove convincenti su un vantaggio nella possibilità di gravidanza.

Se la vostra clinica suggerisce questo trattamento, parlatene con loro, chiedendo perché lo raccomandano e quali sono i benefici. Dovreste inoltre chiedere qualsiasi informazione scritta che potrebbero avere su questo trattamento.

La fertilità femminile diminuisce con l'età, quindi se utilizzate le vostre uova, in media, più giovani siete, maggiori sono le vostre possibilità di successo.

Nel periodo 01/01/2011 - 31/12/2011, per le donne che hanno ricevuto la schiusa assistita con IVF o ICSI stimolati utilizzando embrioni freschi creati con le proprie uova, la percentuale di cicli iniziati avente come risultato una nascita è stata di:

37.2% (35/94) per le donne sotto i 35 anni

25.9% (28/108) per le donne di età compresa fra 35-37 anni

21.2% (43/203) per le donne di età compresa fra 38-39 anni

14.2% (35/246) per le donne di età compresa fra 40-42 anni

1.6% (1/16) per le donne di età compresa fra 43-44 anni

**(0/13) per le donne oltre i 44 anni

**le percentuali non sono calcolate ove presenti meno di 50 cicli. Le cifre date tra parentesi sono (cicli risultanti in nascita / tutti i cicli iniziati).