Inseminazione Artificiale e Procreazione Assistita

Numero Verde Gratuito per Tutti: 800  11 88 11

Contatti

FIVET (Fecondazione in Vitro con Trasferimento Embrionale) o IVF (In Vitro Fertilization)

Questa è una tecnica che consiste in una stimolazione ormonale per indurre la crescita multipla dei follicoli seguita dal prelievo degli ovociti, la loro fertilizzazione in vitro (in laboratorio) con gli spermatozoi del partner e il successivo trasferimento degli embrioni in utero. Gli eventuali pre-embrioni (zigoti o ovociti fecondati) in sovrannumero vengono crioconservati e rimangono a disposizione della coppia per eventuali successivi trasferimenti embrionali.

Questa tecnica è indicata in caso di: occlusione tubarica; patologia seminale,fallimento delle tecniche più semplici.

Leggete ulteriori informazioni nella sezione:

Steps per la fecondazione in vitro (FIVET)

1 Stimolazione ovarica e prelievo degli ovuli

Iperstimolazione ovarica controllata (COHP) 12 - 14 giorni

Lo scopo della stimolazione della funzione ovarica è di ricevere un numero di uova utilizzando la stimolazione del follicolo. Questa è una condizione necessaria per la formazione di più embrioni al fine di incrementare le probabilità di rimanere incinta. Ci sono differenti protocolli di stimolazione. I più utilizzati sono i cosiddetti "lunghi" e "corti" protocolli:

  • il "lungo protocollo" incomincia 7-10 giorni prima dell'inizio del ciclo mestruale;
  • il "corto protocollo" incomincia dal secondo giorno del ciclo mestruale.

Prelievo degli ovociti

Tale operazione dura circa 15 - 20 minuti; viene eseguita sotto guida ecografica e anestesia totale endovenosa.

La stimolazione può iniziare in Bulgaria e continuare in Italia, se le condizioni generali della donna sono buone. Ma per i primi 2-3 giorni, la paziente deve rimanere in Bulgaria, in modo da poter essere sottoposta a numerosi controlli. Acquistati i medicinali necessari, la paziente può continuare il trattamento in Italia. La nostra raccomandazione è che la paziente possa restare durante i primi giorni in clinica, in quanto in caso di eventuali complicazioni il team del ST.LAZAR Hospital possa intervenire tempestivamente. Questo per preservare la paziente dal rischio di eventuali complicazioni in Italia.

2 Trattamento dei gameti e fecondazione, durata 7 ore

  • Trattamento degli ovociti;
  • Trattamento dello sperma;
  • Fecondazione -FIVET / ICSI

3 Coltura degli embrioni, durata 2-5 giorni

Monitoraggio quotidiano degli embrioni per valutare i loro progressi.

4 Transfer di embrioni

Il trasferimento degli embrioni mira a collocare gli ovuli fecondati (embrioni) nella cavità uterina. Tale operazione non richide alcun tipo di anestesia ed in genere è un procedimento semplice e rapido. Il dilemma comune nella Riproduzione Medicalmente Assistita è quanti embrioni trasferire. Non c'è una risposta definitiva alla fecondazione assistita, questo viene deciso insieme alla coppia nell'interesse della donna.

5 Vetrificazione (Congelamento e Crioconservazione)

La vetrificazione è il metodo di congelamento più comunemente usato. Gli embrioni di qualità che non sono stati trasferiti possono essere congelati in azoto liquido a – 196° C. La crioconservazione di embrioni fornisce l'opportunità di ritrasferirli in un ciclo successivo, qualora con il trasferimento di embrioni freschi non si fosse raggiunta la gravidanza.

800  11 88 11

Ulteriori dettagli e informazioni possono essere richiesti al Numero Verde Italiano Gratuito

Test necessari prima della FIVET

Da una settimana a 10 giorni prima del ciclo mestruale, la paziente deve essere visitata dall'ostetrica del ST.LAZAR Hospital.

Gli esami necessari sono per esempio:

  • l’assunzione dello stato generale ginecologico, l’ecografia della pervietà tubarica, test di laboratorio (ormoni, emocromo, etc.);
  • analisi dello sperma;
  • HIV, Epatite B/C e Sifilide;

Tutti gli esami necessari possono essere eseguiti durante la prima visita al ST.LAZAR Hospital e il trattamento di fertilità può incominciare lo stesso giorno.